PST (Terapia Segnale Pulsante)

La Terapia a Segnale Pulsante (PST - Pulsed Signal Therapy) è una terapia non invasiva messa a punto da un biofisico americano, Richard Markoll, diretta ad attivare la rigenerazione della cartilagine, mediante la riproduzione di meccanismi di autostimolazione presenti nel nostro organismo.


BENEFICI

La PST si basa sul presupposto che intorno ad ogni articolazione è presente un campo elettrico che regola il metabolismo cellulare e la conseguente continua rigenerazione del tessuto cartilagineo e connettivale. In caso di artrosi o di lesioni traumatiche tale campo elettrico viene alterato, con conseguente compromissione della naturale capacità rigenerativa propria dell'organismo. In questo ambito sono stati utilizzati i PEMF (Pulsed Electromagnetic Fields) o Campi Elettromagnetici Pulsanti. PST è un superamento di PEMF in quanto vengono emessi segnali pulsanti tali da consentire la ricomparsa del campo elettrico fisiologico che attiva i processi riparativi dell'articolazione interessata. PST, grazie ai suoi "segnali di informazione", si differenzia completamente dalla tradizionale terapia a campi magnetici, che viene in genere utilizzata limitatamente alle fratture ossee con assenza di callo.
PST è un sistema innovativo in quanto vengono emessi segnali pulsanti tali da consentire la ricomparsa del normale campo elettrico fisiologico (danneggiato nel caso di patologia), che attiva i processi riparativi dell'articolazione interessata. 


PRINCIPALI INDICAZIONI TERAPEUTICHE E CASI DI APPLICAZIONE

- Osteoporosi

- Spalla, Gomito, Mano: Dolori di natura artrosica; Dolori a livello delle inserzioni tendinee, ad esempio braccio del tennista, gomito del golfista, spalla del lanciatore; Periartrite scapolo-omerale

- Ginocchio: Sindrome da sovraccarico, patologia rotulea, patologia meniscale

- Rachide: Degenerazione dei dischi intervertebrali, delle articolazioni vertebrali, "colpo della strega", rachialgia cervicale da "colpo di frusta", dolori di natura ischiatica, contratture muscolari, esiti post-traumatici.

- Articolazione dell'anca: Algie degenerative tipiche: artrosi, inserzioni tendinee dolorose, borsite a livello del grande trocantere.

- Piede ed articolazione della caviglia: Infiammazioni del tendine di Achille, dolori da spina calcaneale, dolori da piede piatto, dolori di natura artrosica.

PRINCIPALI CONTROINDICAZIONI

- Pacemaker cardiaco
- Gravidanza
- Amiloidosi
- Artrite infettiva
- Morbo di Paget
- Sarcoidosi
- Sclerodermia
- Tumori delle articolazioni
- Tumori


PER UN BUON TRATTAMENTO

Nella maggior parte dei casi vengono consigliate 10 sedute quotidiane e dopo 6 mesi viene fatto un richiamo di 3 sedute. L'anno successivo è consigliata la ripetizione del ciclo.

Richiesta Informazioni

Invia