Come curare la Sindrome di De Quervain

La sindrome di De Quervain è una patologia infiammatoria a carico del tendine abduttore lungo e dell'estensore breve del pollice; questo processo flogistico coinvolge anche la guaina tendinea, che aumenta di volume e comprime i tendini aumentando lo stato irritativo.


I sintomi sono caratterizzati dalla comparsa del dolore alla base del pollice che si può irradiare anche all'avambraccio. Questo dolore, presente spontaneamente o durante il movimento, peggiora con l'uso della mano e del pollice specialmente quando si afferrano con forza gli oggetti; i sintomi possono essere così accentuati fino a rendere difficoltosa l'esecuzione di gesti banali. Questa patologia si riscontra quasi sempre a carico della mano dominante e colpisce più frequentemente le donne e i soggetti che, per mansioni lavorative, eseguono "movimenti di pinza" con il pollice o lavorano per molte ore al giorno con il polso in posizione flessa (per esempio uso prolungato del mouse, potature, uso di pennelli, ecc..).


Per una corretta diagnosi è necessario prima di tutto valutare visivamente la zona che può risultare tumefatta ed estremamente dolorante alla pressione. Successivamente viene eseguito il test di Finkelstein: la manovra consiste nello stringere il pollice all'interno delle altre dita chiuse a pugno e contemporaneamente il medico o il fisioterapista flette il polso nella direzione del mignolo. Può essere utile anche effettuare un'ecografia che consente di evidenziare le alterazioni infiammatorie dei tendini ed i loro rapporti con le pareti della guaina sinoviale.


Come curare la Sindrome di De Quervain dolore polso



La sindrome di De Quervain può essere curata in varie modalità:

- evitare di compiere i movimenti che provocano dolore grazie all'ausilio di un tutore specifico

- assunzione di farmaci steroidei. In alcuni casi i sintomi però possono ricomparire precocemente

- infiltrazioni cortisoniche: risultano particolarmente efficaci sui sintomi ma con l´effetto collaterale di un possibile danno fibrotico.

- terapia strumentale e fisioterapia: dopo un'attenta valutazione da parte del medico o del fisioterapista si imposta un programma riabilitativo che abbina alla terapia manuale i trattamenti con macchinari elettromedicali come laser di potenza o manutech. Con questo abbinamento si possono ridurre i sintomi dolorosi già dalle prime sedute.


Il nostro Centro Medico consiglia di non trascurare questa sindrome e di consultare un professionista già dalla comparsa dei primi sintomi.

Richiedi Info

Invia