Massaggi e Trattamenti Ayurvedici

Caratteristiche e origini del massaggio ayurvedico

Si tratta di una tecnica volta a rilassare contemporaneamente il corpo e la mente. Infatti mira a ristabilire l’equilibrio psicofisico dell’individuo mediante movimenti delicati, praticati in ambienti accoglienti da operatori esperti. Questo tipo di massaggio ha origine in India e risale a circa 3000 anni fa come una tecnica della medicina ayurvedica che persegue l’obiettivo di armonizzare le esigenze della mente e del corpo. Tale finalità è racchiusa già nel significato dei due elementi costitutivi del nome: infatti ayu equivale a vita o longevità, mentre veda corrisponde al nostro termine scienza. Quindi la fusione delle due parole di lingua sanscrita equivale a scienza della lunga vita. E il conseguimento di questa finalità viene ottenuto solo se si conciliano l’equilibrio e il benessere di mente e corpo. Questa tecnica di massaggio si sta diffondendo progressivamente nel mondo occidentale specialmente come trattamento di benessere.



Benefici del massaggio ayurvedico

Il massaggio ayurvedico cura attivando la forza naturale che è in noi, favorendo i processi di autoguarigione e il riequilibrio della persona. Esso è vantaggioso sia per il corpo che per la mente, perché favorisce il libero fluire delle energie vitali e genera una sensazione di benessere globale a livello psicofisico, eliminando i sintomi di una vita stressante quali l’ansia, i dolori gastrici e le tensioni muscolari a livello di collo e schiena. Inoltre tale tipo di massaggio tende a mantenere giovani e belli la pelle, i capelli ed i muscoli, esercitando benefici effetti sui sistemi circolatorio, venoso e immunitario. A livello psichico la sensazione di rilassamento e benessere smorza gli stati ansiosi e i sintomi dello stress sostituendoli con sensazioni positive che permettono di vivere in pace con se stessi, con la natura e con tutti gli elementi dell’universo. Infatti la scomparsa del fastidio fisico genera una sensazione di benessere che coinvolge anche la mente. Anche un sottofondo musicale aiuta il rilassamento durante il massaggio.


Principali benefici:

- previene e corregge gli squilibri del sistema nervoso

- drena e aiuta ad eliminare i prodotti di rifiuto del corpo

- riattiva la circolazione sanguigna

- veicola le tossine verso gli organi emuntori

- calma la circolazione energetica

- rilassa la muscolatura

- aiuta a riequilibrare il sistema nervoso e le attività della mente

- ha un'azione antistress e ossigenante

- aiuta a sopportare meglio la fatica e a superare la stanchezza

- rafforza il vigore

- aiuta a mantenere la pelle sana e migliore

- previene e corregge i processi d'invecchiamento

- migliora la qualità dei tessuti del corpo, favorendo così la longevità

- aiuta l'individuo a dormire bene




Tipologie di massaggi e trattamenti ayurvedici

Il massaggio ayurvedico sulla testa e sul cuoio capelluto è detto Shiroabhyanga. Esplica una funzione preventiva sul cuoio capelluto e sui capelli rinforzandoli, prevenendone la caduta e impedendo il depositarsi della forfora e l’insorgere della calvizie.


Inoltre il trattamento su fronte, tempie e collo accresce l’afflusso del sangue alla testa, combattendo emicrania e cefalea ed elargisce un ristorativo benessere psico-fisico.

L’applicazione con movimenti leggeri sul viso è denominata Mukhabhyanga. Essa smorza l’ansia e lo stress, combatte l’insonnia e, poiché aumenta l’ossigenazione della pelle della zona, produce un effetto di ringiovanimento purificante.


Il trattamento sulla zona cervicale prende il nome di Griva Aghyanga. Esso allevia i dolori muscolari e la sensazione di stress e affaticamento. Contrasta il mal di testa e rimette in moto le energie vitali contro i disturbi psico-fisici.


Il massaggio al dorso è chiamato Tandabhyanga. Esso allenta le tensioni muscolari e sopraggiunte contratture, attutisce la stanchezza e, in virtù del movimento e del calore prodotto dalle mani, produce un effetto molto piacevole e rilassante.


Il trattamento alle gambe e piedi si chiama Padabhyangam. Esso mira ad eliminare le tossine, producendo un effetto anticellulite. Inoltre agevola la circolazione e mette in moto il metabolismo energetico a cui è affidato il compito di sciogliere il grasso eccessivo. Questo massaggio, pur essendo di tipo dinamico, se attuato in modo appropriato, non danneggerà le vene e i capillari deboli. Il Padabhyanga ai piedi agisce favorevolmente sulla circolazione sanguigna e grazie al uso di oli vegetali, li rende morbidi e idratati, combatte il gonfiore di essi e concilia il sonno.



INFORMAZIONI


I trattamenti vengono effettuati su prenotazione dall'operatore olistico Giuseppe Claudio Marotta.


Prezzi a partire da 30 euro per seduta singola.

Richiesta Informazioni

Invia