Valutazione Baropodometrica

Per valutazione baropodometrica si intende la rilevazione delle pressioni effettuata su soggetti in stazione eretta, in appoggio bipodalico senza sostegno, con i talloni allineati ed i piedi divaricati a 30° in modo da configurare un ideale poligono di sostegno poiché in questa posizione viene ben assicurata la stabilità in senso sagittale e latero-mediale. Tale analisi, permette di valutare il baricentro corporeo, i centri di pressione monopodalici, parametri numerici suddivisi tra avampiede e retropiede e relativi ad ogni singolo piede quali: la superficie d’appoggio, i carichi di appoggio in percentuale del peso del paziente, la pressione massima (M) e la pressione media (rapporto tra carico e superficie).


PRINCIPALI INDICAZIONI E CASI DI APPLICAZIONE

La pedana baropodometrica è quindi utile per una valutazione posturale come strumento in grado di valutare in "statica" l’appoggio plantare ed in "dinamica" come si svolge il passo. Questi dati possono essere molto utili per la programmazione di un intervento riabilitativo (in esiti da intervento chirurgico, esiti traumatici o disfunzioni in generale). La pedana infatti fornisce dati oggettivi da tenere in memoria della situazione attuale per poterli confrontare con esami futuri al fine di verificare se con l’intervento riabilitativo si sono raggiunti gli obiettivi prefissati (es. migliorare la distribuzione del carico piede dx e sx, ridurre un ipercarico, etc).

Richiesta Informazioni

Invia